MENU
83 / 100 SEO Score

Fotografie di matrimonio all’aperto

La prima cosa che ricordo del matrimonio a Casa Masi a Montaione, sono state le parole che la sposa, Jolanta, mi ha detto appena ci siamo conosciute: “mi mette a disagio essere fotografata, non vengo bene in foto”.

Ho subito pensato “ma come è possibile, sei così bella!”, in realtà capisco perfettamente il disagio che si può provare davanti ad una macchina fotografica, davanti ad una persona che vedi per la prima volta nella vita e che starà tutto il giorno del tuo matrimonio al tuo fianco sparando una raffica di click in uno dei momenti più intimi ed emozionanti della tua vita.

Ho ringraziato Jolanta per avermi confessato questa sua paura perchè saperlo mi ha permesso di lavorare rispettando la sua timidezza, non invadendo troppo i suoi spazi e cercando di metterla a suo agio. Per me tutto questo è fondamentale per il modo in cui io concepisco il lavoro di fotografo di matrimonio.

Non vi dico quanto sono stata felice quando ho ricevuto il messaggio di Jolanta dopo averle consegnato le foto:

“ Ciao Laura, volevo solamente dirti un enorme grazie per aver catturato il più bel giorno della nostra vita! Sei davvero una persona piena di talento, le foto sono semplicemente incredibili. Mi hai fatto sentire così rilassata quel giorno che non posso ringraziarti mai abbastanza. Come sai, non sono la più grande fan delle foto che mi vengono scattate”.

Jolanta

Ecco, per me queste parole sono la più grande soddisfazione lavorativa, molto più che aver scattato una “bellissima” fotografia di matrimonio.

Sposarsi in Toscana

Matrimonio a Casa Masi a Montaione

La seconda cosa che ricordo del matrimonio a Casa Masi a Montaione, oltre al caldo asfissiante di quel weekend di fine giugno, è la delicatezza e l’eleganza della sposa, gli sguardi timidi ed innamorati degli sposi durante la cerimonia all’aperto, ma anche i sorrisi divertiti e complici durante le foto di coppia tra le vigne.

Durante il matrimonio mi focalizzo molto sulle emozioni degli sposi, mi piace osservarle e scattare tutte le foto necessarie fino a che non ho quella foto che secondo la mia sensibilità, esprime in pieno l’emotività del momento.

Cerco di catturare tutto ciò che avviene in maniera spontanea trovando la giusta angolazione per creare delle belle fotografie di quel momento. Non intervengo quasi mai nello scorrere degli avvenimenti, può capitare di chiedere quei 10 secondi in più per poter raggiungere la giusta posizione. Oppure chiedo di assecondare la luce quando dà un valore aggiunto alla foto, piuttosto che evitare di sfruttarla ed avere una foto meno bella.

Il momento delle fotografie di coppia è quello che reputo “più posato” perchè cerco di guidare gli sposi a seconda della luce che c’è in quel momento. Mi piace creare un’atmosfera rilassata, con ironia ma anche con rispetto per l’intimità. La cosa più importante per me è che gli sposi riescano ad interagire tra di loro nel loro modo abituale. Se una coppia è molto affettuosa e usa il contatto, lo si vedrà anche nelle foto; se la coppia è più introversa ma ironica, emergerà questo.

Mi rende felice e estremamente soddisfatta, quando una coppia sfoglia l’album di nozze con il sorriso e con le lacrime di commozione. Credo che questo, sia un valore inestimabile.

Vi lascio ad una piccola selezione delle foto di matrimonio a Casa Masi a Montaione di Jolanta e Mark, sperando che tutte le parole che avete letto prima, possiate rivederle nelle immagini.

Un ringraziamento speciale al mio amico, collega, non che alter-ego Andrea Fabbrini che mi ha supportato come sempre fotograficamente e moralmente.

Wedding planner: Italian wedding Designer    Fiori: Mainardi flower design    Hair and Make up: Suely Menichetti    Video: Alte Vedute    Celebrante: Efffetti


83
/ 100


SEO Score

CLOSE