MENU

Il migliore album di matrimonio del 2016 per ANFM

E’ il secondo anno che faccio parte di ANFM, l’Associazione Nazionale Fotografi Matrimonialisti, ed è il primo anno che partecipo al Contest per il miglior album dell’anno.

Ho voluto partecipare semplicemente per testare le mie capacità, per capire dove sbaglio e soprattutto dove posso migliorare. Avevo massima fiducia, stima e rispetto per tutti i giudici che quest’anno si sono trovati a giudicare più di 120 lavori, quindi pronta e serena nell’ascoltare le loro critiche nei confronti del mio.

Ho provato a dar vita ad un mio progetto, senza chiedere consiglio o confronto con altri colleghi, proprio perchè non volevo che la mia idea fosse condizionata da nessuno,  ma che arrivasse  “pulita” a quella giuria, che parlasse solo di me.

E’ stato emozionante veder proiettare e scorrere il proprio album, di fronte a sei giudici e ad una affollata platea silenziosa. Benchè si dica, mettersi a nudo di fronte al giudizio di  così tante persone, non è semplice, almeno per me.

Ma ho fatto bene, perchè sono estremamente felice di essere stata apprezzata, di aver ricevuto un punteggio che indica il mio album come un lavoro professionale al di sopra della media. Un risultato veramente inaspettato che, insieme ai giudizi ricevuti, non fa altro che motivarmi a proseguire su questa strada e a continuare a lavorare con passione per migliorare sempre di più.

Un piccolissimo traguardo che però, per me e la mia storia,  ha veramente il sapore di una piccola vittoria; un traguardo che è già diventato un punto di partenza.

Ringrazio infinitamente ANFM, perchè più che un’associazione è una grande famiglia, dove si imparano tante cose, si condividono, se ne discute, si polemizza, ci si ama e ci si odia…proprio come in tutte le famiglie che funzionano. Grazie anche a tutte le persone a me vicine che mi hanno sempre sostenuta e incoraggiata…so quanto i miei “non sono in grado di” possono appesantire. Grazie anche ai miei fantastici sposi, in questo caso in particolare a Carlotta e Paolo, che mi hanno inondato di affetto come una vera famiglia.

Se dopo tutte queste parole avete ancora la voglia di vedere il mio lavoro, vi ringrazio e qualsiasi vostro commento è ben accetto.


Potrei essere il tuo fotografo?

Se ti sono piaciute le foto che hai appena visto e vorresti ricevere un preventivo gratuito per il tuo matrimonio, non perdere tempo



TAGS

CLOSE